Home edizione 2018 Prajazz per il sociale

Prajazz per il sociale

Gli alunni della classe V

La serata inaugurale del Prajazz 2018 è stata aperta con la proiezione del video “Il Rap dei Diritti dei Bambini” a cura della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo di Praia a Mare. E’ intervenuta la Dott.ssa Carla Sorgiovanni (Referente Regionale di “Save The Children”) che ha parlato della “povertà educativa” e della campagna di Save The Children “Illuminiamo il futuro”,

Nel parterre tra gli altri oltre a Carla Sorgiovanni, erano presenti Angelo serio (Associazione “Punto Luce” di scalea), Valentina Bruno (Associazione “Sottosopra” di Scalea), la formatrice del percorso “Fuoriclasse” di Scalea e Praia a mare, Ermanna Russo.
Per l’istituto Comprensivo Praia a mare erano presenti la Vicaria Maria Luigia Iannotti, Rosa mazzone (referente per il progetto “Fuoriclasse”) e Rossana Speciale con alcuni dei suoi alunni che hanno presentato il video dal titolo “Il rap dei diritti dei bambini”.

La povertà educativa indica  l’impossibilità per i minori di apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni. È una povertà a causa della quale il 20% dei quindicenni non raggiunge la soglia minima  di competenza in lettura e il 25% quella in matematica. Che limita l’accesso al tempo pieno solo ai bambini che  frequentano circa il 30% delle classi della scuola primaria. Che priva moltissimi bambini dell’opportunità di  giocare in uno spazio pulito e li costringe in aree urbane degradate e cementificate. È una povertà che produce eserciti di disconnessi culturali, ovvero bambini tra i 6 e i 17 anni che  non vanno mai al cinema, non aprono un libro né un computer, e non fanno sport. È una povertà che nessuno vede,  nessuno denuncia, ma che agisce sulla capacità di ciascun ragazzo di scoprirsi e coltivare le proprie inclinazioni  e il proprio talento.

 

SHARE